RICHIESTA BIGLIETTI TRENINO ROSSO

COME SERVIZIO AI NOSTRI CLIENTI POSSIAMO FARE PER CONTO LORO I BIGLIETTI DEL TRENINO ROSSO DEL BERNINA CON PARTENZA A TIRANO

PER QUESTO SERVIZIO E’ RICHIESTO:
– AVER EFFETTUATO UNA PRENOTAZIONE PRESSO UNA DELLE NOSTRE STRUTTURE (BELLAGUARDA – STEPHANY – ALEXANDER)
– AVERE UNA CARTA DI CREDITO (ANCHE RICARICABILE) CON LA SOMMA NECESSARIA AL PAGAMENTO DISPONIBILE PER NON RALLENTARE L’AGENZIA CHE EMETTE I BIGLIETTI.
-EFFETTUARE LA RICHIESTA ALMENO 1 SETTIMANA PRIMA.

CONSIGLIAMO DI PRENDERE IL BERNINA EXPRESS REGIONALE CHE PARTE DALLE 7 DI MATTINA OGNI CIRCA 1 ORA E PERMETTE (ESSENDO SOSTANZIALMENTE UNA BIGLIETTO GIORNALIERO) DI SALIRE E SCENDERE A TUTTE LE FERMATE INTERMEDIE (CHE SONO BELLISSIME ANCHE PIU’ DI ST. MORITZ.)
POI… A PARTE…. SE PROPRIO VOLETE PRENDERE LA PANORAMICA FATE LA PRENOTAZIONE DI QUEST’ULTIMA SOLO ANDATA O SOLO RITORNO MA SECONDO NOI VI VINCOLA TROPPO SUGLI ORARI E L’ESPERIENZA E’ LA MEDESIMA.

Le vetture STANDARD sono le “classiche” vetture del Trenino Rosso.
La Ferrovia Retica le mantiene perfettamente funzionanti e funzionali.
Sono caratterizzate da grandi finestroni apribili, adatte a chi vuole fare
fotografie in tutta comodità.
NON hanno posto assegnato a sedere ma DIFFICILMENTE si rischia di non trovarlo…

Le vetture PANORAMICHE sono moderne e climatizzate. Sono dotate
di grandi vetrate panoramiche
(non apribili QUINDI SCONSIGLIATE PER LE FOTO)
che consentono al viaggiatore
di godere di una visibilità più ampia.

Nei mesi estivi è disponibile la vettura CABRIO, un’esperienza
a dir poco entusiasmante! vivi l’incredibile viaggio a contatto con la natura!

Molti lo chiamano il trenino più bello del mondo. Questo forse anche per il fatto che i binari di questo favoloso trenino rosso portano il turista a toccare quasi il cielo. Salire sul trenino del Bernina equivale ad entrare in un teatro ed il paesaggio che ci scorre davanti è il palcoscenico che offre uno spettacolo che muta con ritmo pigro. Non è solo la natura a farsi ammirare ma è anche la ferrovia stessa a dare spettacolo: locomotive e vagoni giocattolo, stazioncine che sembrano fatte a traforo, curve strettissime vi faranno allungare le mani per afferrare la coda del treno, viadotti e gallerie elicoidali con pendenze a tratti impressionanti. Indubbiamente anche il percorso contribuisce al fascino di questa linea: si leva dal fondovalle valtellinese ai boschi della Val Poschiavo, sino a salire tra i ghiacciai e le vette del Bernina per poi scendere nella sempre incantevole Engadina, sino a Pontresina e Saint Moritz.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi